Uncategorized

I NASTRI AUTOESPANDENTI !!! FONDAMENTALI PER IL NODO SECONDARIO…

I nastri auto-espandenti sono, essenzialmente, prodotti realizzati con schiuma poliuretanica a celle aperte, impregnate con resina. I nastri sono compressi e confezionati. Una volta posati si auto espandono e riempiono il giunto in tempistiche variabili  a seconda della temperatura. I tempi di espansione con temperature basse, prossime agli 0 ° C, possono superare anche una settimana, mentre, con temperature alte, superiori a 30 ° C, bastano semplicemente anche pochi minuti.

Quindi, se nel periodo estivo vedete un posatore cacciare i nastri dalla borsa termica, non meravigliatevi!

Generalmente sono usati nel nodo secondario, e hanno principalmente una funzione  termoisolante.

Sono preferibili ad altre soluzioni perché di facile applicazione. I tempi di posa sono ridotti e, se opportunamente scelti, sono molto affidabili nel tempo. Oltre a essere ottimi isolanti termoacustici possono essere, a seconda dei casi, più o meno permeabili al vapore nonché alla pioggia battente.

Nastro Autoespandente

La norma che li classifica in base alle loro caratteristiche è la DIN 18542:2009, norma che li suddivide in nastri auto-espandenti BG1, BG2 e BGR.

Nastro Auto-espandente BG1: adatto all’esterno, anche esposto ai raggi UV, è permeabile al vapore. Rende un giunto impermeabile per pressioni superiori a 600 Pa.

Nastro Auto-espandente BG2: adatto all’esterno, non se direttamente esposto ai raggi UV, è permeabile al vapore. Rende un giunto impermeabile per pressioni superiori a 300 Pa.

Nastro Auto-espandente BGR: non adatto all’esterno, impermeabile all’aria e al vapore.

Le schiume maggiormente utilizzate possono essere di due tipi la Poliestere e Polietere.

– Schiume in Poliestere: resistenti ai raggi UV ma non all’umidità.

– Schiume in Polietere: molto resistenti all’umidità ma non ai raggi UV.

Come per le schiume, anche le resine possono essere di vario tipo overo: acriliche, cere, paraffine o bitume.

Perché un nastro auto-espandente è da preferire alla schiuma PU?!

Perché non richiede particolari attenzioni nella posa;

Perché è più resistente nel tempo;

Perché le caratteristiche qualitative sono le stesse per tutto il rotolo!

Ovviamente queste caratteristiche hanno un costo…

Quale usare allora? Molto dipende dalla larghezza del giunto. I nastri autoespandenti hanno infatti un range di funzionamento facilmente individuabile sul rotolo e/o sulla confezione.

Un nastro autoespandente 10 3-5 è un nastro largo 15 mm, con range di funzionamento compreso tra tre e cinque millimetri.

Un nastro autoespandente 35 18-32 è un nastro largo 35 mm, con un range di funzionamento compreso tra diciotto e trentadue millimetri.

Il range di funzionamento è sempre inferiore all’espansione massima, in funzione della quale  poi  assolve a varie funzioni.

Come sceglierlo?

Innanzi tutto avendo ben presente le dimensioni del giunto, sapendo se direttamente esposto ai raggi UV o se permeabile al vapore o meno.

Segue la scheda tecnica di un nastro auto-espandente.

Nastro Autoespandente BG1

Mentre questa è la scheda descrittiva di un nastro auto-espandente.

Nastro Autoespandente Posa Serramento

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *